Documentari

La Stella Polare delle donne vittime di tratta sessuale

Pubblicato il

Note: il Foto-Video di Stella Polare è qui riportato al termine del testo di presentazione “L’Amoremio. Scatti d’autore contro la divina indifferenza” curato da Angelo Floramo. Inoltre, a fondo pagina, è possibile ascoltare l’intervista a Pia Covre, segretaria generale del Comitato per i Diritti Civili delle Prostitute, che racconta il progetto sociale denominato Stella Polare, […]

Documentari

Pontebbana

Pubblicato il

Dagli agglomerati militari, agli agglomerati industriali, a quelli commerciali, PONTEBBANA viaggio breve sulle sponde del fiume d’asfalto che taglia il Friuli a metà, fra resti e simulacri di uno sviluppo senza progresso. Gentile Paolo Youssef,non trovo le parole per ringraziarla per le immagini del suo lavoro che lei ha fatto conoscere al Centro Studi. Sono […]

Short reportage

V.R.D.G. – Appunti di un reportage mai nato

Pubblicato il

Periferia. Termine derivato dal greco antico peripherein, a designare l’atto della demarcazione, a guisa di circonferenza,  fra dentro e fuori, incluso ed escluso (Limes – 4/2016). Via Riccardo di Giusto, zona Nord-Est di Udine, ha rappresentato per anni l’unica vera grande periferia friulana, la cui fama inedita e quasi leggendaria precedeva di gran lunga i […]

Short reportage

Giorgio, Loris e il campo profughi per italiani

Pubblicato il

Udine, giugno-ottobre 2015 Link http://www.ilgiornale.it/news/cronache/udine-destra-organizza-campo-profughi-italiani-1140299.html Nel giugno 2015, avendo letto la notizia contenuta nel link sopra riportato, mi recai presso un piccolo teatrino all’aperto, allestito da alcuni esponenti di forze politiche di estrema destra. Si trattava, a loro dire, di un campo di protesta per “profughi italiani”, gente senza lavoro e senza fissa dimora, colpevolmente […]

Short reportage

CasaPound

Pubblicato il

Il 23 maggio 2015 CasaPound ha riunito per la prima volta a Gorizia i propri militanti, provenienti in gran numero da ogni parte d’Italia. Qui sotto il comunicato ufficiale con le motivazioni del corteo: “Per celebrare il centenario dell’entrata in guerra dell’Italia nel primo conflitto mondiale e per ribadire che, oggi come ieri, alcuni italiani […]