Documentari

La Stella Polare delle donne vittime di tratta sessuale

Pubblicato il

Note: il Foto-Video di Stella Polare è qui riportato al termine del testo di presentazione “L’Amoremio. Scatti d’autore contro la divina indifferenza” curato da Angelo Floramo. Inoltre, a fondo pagina, è possibile ascoltare l’intervista a Pia Covre, segretaria generale del Comitato per i Diritti Civili delle Prostitute, che racconta il progetto sociale denominato Stella Polare, […]

Foto-Voci

Portrait of Linda, escort e cam-girl

Pubblicato il

Con l’avvento di Internet e delle nuove tecnologie sono cambiati, in un tempo rapidissimo, radicalmente e per sempre, il nostro modo di vivere, quello di comunicare, di lavorare, mangiare, consumare, socializzare, leggere, ricordare, amare e perfino quello di morire. E’ necessario pertanto, per chi come me aspiri a indagare e documentare la realtà, tentare di […]

Short stories

Dingo e Max

Pubblicato il

L’Emarginazione ė un ambiente per la raccolta indifferenziata. E’ la parete liscia e scoscesa che delimita i sentieri. L’Emarginazione è una multinazionale coi suoi purgatori sparsi qua e là. E’ un tribunale con l’eco, dove ti incolpi del fatto che nessuno ti scagiona; il mantello incolore che un giorno metti sopra alle spalle del tuo essere per chi, di essere […]

Documentari

41 gradini

Pubblicato il

CATERINA ZORZI, 28 luglio 1961 – 25 settembre 2017 https://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2017/10/05/news/addio-a-kate-la-matta-instancabile-paladina-dei-diritti-degli-ultimi-1.15949332?refresh_ce 25 Settembre 2018 Un anno fa moriva Caterina Zorzi. La presentazione “a sorpresa” di questo foto-video in Piazza Unità a Trieste, durante gli eventi per il World Aids Day del 1 dicembre 2016, alla presenza delle autorità, era valsa a disincagliare la pratica con la […]

Short stories

Mandi

Pubblicato il

“Questa è l’ultima tradotta” mi disse un giorno Gianluigi, da me soprannominato Il Poeta per la sua capacità straordinaria di conferire un tocco poetico a tutte le pieghe dell’esistenza, perfino alle più dure e impervie. Quel giorno mi parlava dei Sedonèrs, vecchi clautani capaci come lui di trasformare un ciocco di legno insignificante in uno […]

Short stories

la Transumanza e l’Antropocentrismo alimentare

Pubblicato il

Autunno, Pedemontana pordenonese Migrazione – triste – delle greggi di pecore, nella fase così detta di demonticazione. Come tradizione vuole, in questo periodo non è infrequente imbattersi in questo genere di incontri. All’approssimarsi del Natale le traiettorie si fanno sempre più vicine alle case, per invogliarne gli abitanti ad acquistare gli agnelli, che serviranno ad […]

Short reportage

Giorgio, Loris e il campo profughi per italiani

Pubblicato il

Udine, giugno-ottobre 2015 Link http://www.ilgiornale.it/news/cronache/udine-destra-organizza-campo-profughi-italiani-1140299.html Nel giugno 2015, avendo letto la notizia contenuta nel link sopra riportato, mi recai presso un piccolo teatrino all’aperto, allestito da alcuni esponenti di forze politiche di estrema destra. Si trattava, a loro dire, di un campo di protesta per “profughi italiani”, gente senza lavoro e senza fissa dimora, colpevolmente […]

Short stories

Il sogno dell’Uomo e quei segni nel cielo

Pubblicato il

Rivolto (UD) “Se non per merito mio, per merito di un altro, ma l’uomo volerà. Se la pesante aquila può sostenersi volando nell’aria rarefatta, se le grosse navi possono, con l’aiuto delle vele muoversi sul mare, perché non potrebbe l’uomo, solcando l’aria con ali signoreggiare i venti e levarsi in alto da vincitore?” “Quando camminerete […]

Short stories

Il grande commediante

Pubblicato il

Che relazione c’è tra le mie idee e il mio naso? Per me, nessuna. Io non penso col naso, né bado al mio naso, pensando. Ma gli altri? Gli altri che non possono vedere dentro di me le mie idee e vedono da fuori il mio naso? Non volevo già come un commediante studiar le […]

Short stories

Oggi, tuttavia…

Pubblicato il

“Oggi tuttavia non si può soltanto piangere, è tempo di imparare qualcosa” (Tina Merlin, all’indomani dell’olocausto del Vajont) Un’onda di settanta metri non si costruisce in pochi secondi. Fango e potere, sangue e profitto, omertà, individualismo, sono analogie di catastrofi apparentemente diverse, ma ugualmente annunciate; sono metafore di un male culturale che si evolve e […]